Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 16 November 2018

Scroll to top

Top

ANAPA: Ben venga il chiarimento di Fonage, ma servono “risposte concrete alle nostre domande”

ANAPA: Ben venga il chiarimento di Fonage, ma servono “risposte concrete alle nostre domande”

Attraverso una nota diffusa questa mattina, ANAPA Rete ImpresAgenzia ha preso atto dell’invito da parte di Fonage ai soli delegati dell’assemblea eletti nella lista “Insieme per il cambiamento ad un incontro, programmato per il prossimo 19 settembre a Roma, con i consiglieri del Fondo Pensione Agenti.

“Nell’ottica del dialogo e del confronto aperto, leale e trasparente e mai quello dello scontro o della contrapposizione fine a sé stessa, sin dall’inizio del 2014, quando venne dichiarata pubblicamente la grave crisi di Fonage che poi ha portato al commissariamento, ANAPA – si legge ancora nella nota – si è attivata a favore del salvataggio del Fondo, reiterando e ribadendo in più occasioni, come già avvenuto nel 2017, le proposte e tematiche in esame e negli ultimi mesi ponendo cinque importanti domande al Fondo stesso chiedendo una risposta pubblica, che non è mai arrivata”.

“La scorsa settimana, al contrario, è stata recapitata – evidenziano dall’associazione di categoria degli agenti professonisti di assicurazione – una seconda diffida da parte del Fondo, con le medesime “intimidazioni” a fronte di speculare iniziativa di gennaio 2017, alla quale i legali di ANAPA Rete ImpresAgenzia avevano già replicato e che sarà oggetto di nuova contestazione, come già avvenuto in precedenza”.

Nella lettera di convocazione, “a firma del presidente di Fonage che ha preferito non invitare i vertici di ANAPA, è fatto esplicito riferimento alle cinque domande che non solo non hanno ottenuto risposta alcuna, ma sono state ritenute “retoriche e strumentali””. Nella stessa missiva, sottolineano dall’associazione, è specificato che «…da parte degli amministratori del Fondo non vi è alcuna volontà di omettere chiarimenti sull’attività e sui risultati del Fondo, se ritenete che ci siano ulteriori questioni da chiarire oltre a quelle già affrontate nel corso dell’ultima riunione dell’Assemblea dei Delegati, i Consiglieri sono disponibili per un incontro…».

«A questo punto siamo fiduciosi che il 19 settembre il Consiglio di Amministrazione di Fonage, dove siede anche l’ANIA, offrirà puntuali e precise risposte – spiega il presidente nazionale di ANAPA Rete ImpresAgenzia, Vincenzo Cirasola –. Le cinque domande in oggetto – prosegue Cirasola – non hanno alcun fine strumentale, se non quello di fare chiarezza una volta per tutte su aspetti della gestione del Fondo stesso che interessano i propri associati e, più in generale, i numerosi agenti di assicurazione, attivi e pensionati (e rispettivi superstiti), che a seguito del “commissariamento”, si sono visti falcidiati (mediamente del 40%) i loro risparmi e la loro previdenza e si sono rivolti ad ANAPA per richiedere assistenza».

«Sosteniamo che nulla vi sia di retorico nelle suddette questioni – conclude Cirasola – e non comprendiamo davvero come possano esistere domande che non richiedano risposte. E se anche, come si sostiene nella diffida, tutto sarebbe già stato ampiamente chiarito tempo addietro, non afferriamo la ragione che impedisce, eventualmente, di risponderci riaffermando ciò che sarebbe già stato detto».

Intermedia Channel