Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 2 December 2020

Scroll to top

Top

Opinione della Settimana di Roberto Arena: Pensare al futuro, facendo tesoro del passato

Opinione della Settimana di Roberto Arena: Pensare al futuro, facendo tesoro del passato

Cari colleghi,

una bellissima frase pronunciata dal grande comico Woody Allen mi ha colpito molto ed è rimasta impressa nella mia memoria. “Mi interessa molto conoscere il futuro, perché è dove trascorrerò il resto della mia vita”. In questo aforisma c’è una buona dose di realismo ed ottimismo. Il futuro viene spesso vissuto genericamente come un eden, salvo entrando nel merito con i più, come momento di angoscia per il fatto di non conoscerne la realtà. Ecco quindi che i sogni, le speranze, le fantasie diventano una forma di esorcizzazione perché spesso pur lamentandoci di ciò che siamo, di ciò che abbiamo, dei nostri rapporti con gli altri, temiamo inconsciamente che il futuro possa essere peggio di quanto abbiamo vissuto. Si notano spesso comportamenti di protezione e di conservazione di ciò che siamo e di ciò che abbiamo raggiunto, con una certa difficoltà a metterli in discussione.

Anche la nostra professione di Agenti non fa eccezione. Ha subito molte modifiche, in particolare negli ultimi 15 anni, innalzando e responsabilizzando il ruolo. In un mercato in forte espansione e fibrillazione diventa quindi necessario saper gestire il rinnovamento del nostro compito, facendo tesoro del nostro passato, delle conquiste raggiunte, ma sapendo guardare al futuro con ottimismo e voglia di mettere in discussione alcuni paradigmi che probabilmente non potranno reggere nel confronto con una tecnologia che si evolve di anno in anno, di una generale evoluzione e di nuovi nascenti bisogni.

Serve perciò confrontarsi di più, aggiornarsi, condividere best practice e far tesoro del concetto di squadra che può aiutare a percorrere la strada insieme, con più facilità. Il nostro ruolo si trasformerà sempre più nella figura specializzata capace di capire, e spesso anticipare, le necessità e i bisogni della clientela a cui dobbiamo fornire serenità e protezione, affiancamento nel momento in cui un evento dannoso colpisca loro, i rispettivi cari e anche il patrimonio. Dobbiamo costruire quindi non solo il nostro, ma il loro futuro, fatto di una attenta pianificazione per garantire almeno una parte dei sogni o quantomeno dei bisogni primari di una società che si sta trasformando nelle aspettative ed ha nuove necessità di tutela.

Insieme, uniti in un’associazione come Anapa Rete ImpresAgenzia, il compito è più agevole. Tra i valori fondanti che Anapa si è posta, oltre a quello normale ed ovvio per una associazione di categoria che è la tutela sindacale dei singoli associati, vi è proprio quello della crescita professionale e consapevole della categoria che deve trovare al suo interno l’antidoto per combattere la disintermediazione, la crescita dei competitors anche non specializzati, seppur di massa, come ad esempio il mondo bancario, postale o il temuto mondo della rete. Accrescendo le nostre competenze avremo un futuro garantito che ci troverà ancora protagonisti di una professione complessa, ma gratificante e di grande impatto sociale.

Buona lettura

Roberto Arena, Vice Presidente