Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 5 December 2020

Scroll to top

Top

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Alberto Tartaglione: IL LAVORO È DIGNITÀ

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Alberto Tartaglione: IL LAVORO È DIGNITÀ

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Alberto Tartaglione

IL LAVORO È DIGNITÀ

Care colleghe e cari colleghi,

prendo spunto da un interessante libro che porta questo titolo per una riflessione sul ruolo sociale dell’agente professionista. L’etimologia del termine, prima che dalla “dignitas” latina, deriva dal greco “ἀξίωμα” (axios) che rispecchia il rispetto dovuto all’uomo nella sua essenza ed è la stessa radice da cui origina “assioma” che è il postulato, ovvero un’evidenza che in quanto tale viene presa a base della costruzione di un sistema.

Il termine “dignità”, oggi piuttosto in disuso, è il fondamento del nostro sistema e il fine del nostro agire, se consideriamo le nostre imprese nell’ottica del servizio e non in un’ottica puramente speculativa.
In primo luogo parliamo della dignità che riconosciamo ai nostri clienti, che ha come contropartita la loro fiducia. Questo aspetto sostiene l’intero mercato degli intermediari assicurativi. Esistiamo in relazione alla nostra utilità per i clienti.

Consideriamo poi il nostro contratto di lavoro per i dipendenti di agenzia. Al di là delle stucchevoli rivendicazioni alle quali dobbiamo assistere periodicamente sostenute da sentenze variamente interpretate, esso rispetta e promuove la figura del dipendente amministrativo alla quale restituisce, appunto, “dignità”. Tale dignità è uno dei migliori investimenti che un imprenditore possa sperimentare.
Ed ugualmente, proprio partendo dal rispetto che diamo, possiamo pretendere che la stessa dignità sia riconosciuta dalle Compagnie al nostro lavoro. E questo dovremmo farlo nei tavoli aperti sul rinnovo ANA.

Ma tutto ciò non basta ancora, perché dovremmo pretendere rispetto per tutta la catena produttiva che concorre a garantire ai clienti la qualità del servizio che eroghiamo. Se le compagnie, alla continua ricerca della riduzione dei costi, continuano a valutare al ribasso il valore determinante, per fare un esempio, della professionalità dei periti, avremo come risultato uno scadere della qualità del servizio garantito ai clienti.

E’ chiaro che seguire gli altri canali in una logica selvaggia e miope di aumento dei margini sul breve periodo, in un mondo che insegue la quantità a discapito della qualità, ci vedrà perdenti come intermediari. Ma in tal caso sarà soprattutto l’intera industria assicurativa ad aver perso la fiducia dei clienti, e se guardiamo ai mercati vicini che ora ci inseguono, gli esempi in questo senso non mancano.

Tra poche settimane andrò personalmente al Parlamento Europeo come delegato di ANAPA, in un evento organizzato dal Bipar, per presentare il documento prodotto congiuntamente da tutte le associazioni europee degli agenti assicurativi, per ricordare al legislatore l’importanza del ruolo sociale della nostra figura professionale. E lo faremo nel tempo in cui iniziano i lavori di revisione della IDD, proprio perché sappiamo bene quanto le norme possano condizionare la nostra operatività quotidiana.

Gli agenti che hanno a cuore questi valori aderiscano dunque ad ANAPA Rete ImpresaAgenzia, per consentirci di continuare a promuovere la figura dell’agente intermediario di assicurazione. Cosa che ANAPA non smetterà di fare, in Italia e in Europa, con la dignità di chi rispetta l’altro, sia esso associato, interlocutore o controparte.

Vi aspettiamo!

Alberto Tartaglione
Delegato di Giunta al BIPAR
ANAPA Rete ImpresAgenzia

ASSINEWS
Anche IKEA punta al business delle polizze


ASSINEWS
Amazon invade anche la sanità


ASSINEWS
Vita: nel 2019 saldo a 30,3 mld


ASSINEWS
Big data e algoritmi, dal Gdpr il salvagente agli utenti del web


INSURANCE TRADE
Coronavirus, la Cina interviene nel settore delle polizze


INSURANCE TRADE
È legge la Super Bersani


INSURANCE DAILY
Ecco i trend della mobilità del futuro


INSURANCE REVIEW
Quando il bello migliora l’uomo e la produttività


TUTTO INTERMEDIARI
Rc familiare: l’ivass si adegua alla normativa nazionale


TUTTO INTERMEDIARI
Coperture assicurative cyber: i risultati della statistica ania