Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 23 September 2020

Scroll to top

Top

Insurance Review: sindacati, si va verso l’unità.

Insurance Review: sindacati, si va verso l’unità.

AL PRIMO CONGRESSO ORDINARIO DI ANAPA È NATA RETE IMPRESAGENZIA, LA NUOVA SIGLA RAPPRESENTATIVA, RISULTATO DELL’UNIONE CON UNAPASS E UAA. IL MONDO POLITICO, ISTITUZIONALE E ASSICURATIVO ESPRIME APPOGGIO ALLA CATEGORIA.

Finalmente insieme – Uniti per il futuro. Questo lo slogan del primo congresso ordinario di Anapa, che si è svolto lo scorso novembre a Roma, dove il presidente nazionale, Vincenzo Cirasola, ha annunciato, a Istituzioni, compagnie e intermediari, la nascita di Anapa – Rete ImpresAgenzia. È la sigla di rappresentanza sorta dall’unificazione con il sindacato di Massimo Congiu, che ha preannunciato “modalità innovative per mantenere le agenzie al centro delle scelte di clienti e compagnie”, e con la componente dell’Associazione agenti UnipolSai di Enzo Sivori.

“L’evento di oggi – afferma Cirasola – è entrato nella storia degli agenti di assicurazione, dopo tanti anni in cui si parlava d’integrazione, oggi siamo tutti insieme per il bene della categoria. Con Anapa – Rete ImpresAgenzia, gli agenti di assicurazione potranno affidarsi finalmente a un’associazione moderna che guarda al mercato senza più steccati e pregiudizi ideologici”.
Ad aprire la parte pubblica del congresso, il senatore Gaetano Quagliarello, coordinatore nazionale di Ncd, che ha elogiato lo sforzo unitario, sottolineando il ruolo cruciale dell’agente, in quanto “fisiologicamente vicino ai consumatori e alle imprese e, quindi, ponte tra sistema produttivo e cittadini”. Anche la politica è ormai protesa verso una maggiore collaborazione tra pubblico e privato, per dare risposte e soluzioni ai cittadini. “È vitale – conferma Quagliarello – trovare forme di partnership per alleggerire i conti dello Stato e dare certezza alle famiglie”. Soprattutto nel
settore sanitario, dove va affrontato il tema della non autosufficienza, e quello delle calamità naturali, per le quali sono stati spesi 3,5 miliardi di euro, negli ultimi 20 anni, per indennizzare popolazioni e imprese.

[…]

Leggi qui l’articolo…