Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 20 June 2019

Scroll to top

Top

NUOVO ACCORDO NAZIONALE CON L’ANIA: UN FORUM APERTO AI GRUPPI AGENTI, SNA E UEA PER DISCUTERNE

NUOVO ACCORDO NAZIONALE CON L’ANIA: UN FORUM APERTO AI GRUPPI AGENTI, SNA E UEA PER DISCUTERNE

3 Giugno 2019

L’iniziativa, in programma il prossimo 4 luglio a Bologna, è di Anapa Rete ImpresAgenzia. Ecco quale è l’obiettivo.  

Un forum aperto a tutti i gruppi aziendali agenti e alle rappresentanze di categoria per fare il punto su un nuovo accordo nazionale agenti da discutere con l’Ania. L’iniziativa è di Anapa Rete ImpresAgenzia, l’associazione di categoria degli agenti presieduta da Vincenzo Cirasola.

Il forum è stato programmato il prossimo 4 luglio a Bologna, presso il Royal Hotel Carlton di via Montebello 8, con inizio alle ore 14,15. L’obiettivo è mettere al centro del dibattito la prossima riapertura del tavolo dei lavori con Ania. «Non a caso il titolo dell’iniziativa è proprio “Prepariamoci insieme al confronto con l’Ania”», si legge in una nota. «L’occasione è importante visto che il dialogo per il rinnovo dell’Accordo Nazionale Agenti, scaduto nel 2006, era stato interrotto ben 13 anni fa, fatta eccezione per un’effimera ripresa, nel 2013, bruscamente poi sospesa». L’incontro, quindi, serve per «creare un momento di confronto aperto a tutta la rappresentanza degli interessi collettivi degli agenti» e per «individuare strategie comuni e percorsi costruttivi, per ammodernare un accordo oramai obsoleto a seguito degli accadimenti, normative, regolamenti e cambiamenti che hanno impattato sull’industria assicurativa in tutti questi anni».

All’evento sono stati invitati i presidenti dei gruppi agenti («diversi dei quali hanno già confermato la loro partecipazione», fa presente Anapa) esteso anche ai presidenti di Sna e Uea, con i rispettivi organi esecutivi.

Vincenzo Cirasola

Il forum prevede, fra l’altro, un approfondimento tecnico-giuridico sull’istituto della rivalsa, col contributo di Massimo Franzoni, ordinario di diritto privato dell’Università degli Studi di Bologna, di Gianluca Romagnoli, associato di diritto dell’economia dell’Università degli Studi di Padova e di Jader Ritrovato, legale del Foro di Bologna.

«Oltre alla fondamentale questione dell’indennità e della rivalsa», ha spiegato Cirasola, «l’Ana 2003 è un accordo oramai superato e necessita di essere rivisitato da tempo. Giova ricordare che proprio per questo, già nel 2006, Sna e Unapass lo disdettarono perché già da allora lo ritenevamo non più adeguato. È quindi ora di sedersi a un tavolo per provare a rinnovarlo, in modo che risponda alle necessità degli agenti di oggi e a quelli di domani. Non possiamo – permetterci di sprecare questa occasione, potrebbe essere l’ultima. Altrimenti saremo tutti costretti a realizzare la volontà espressa dall’Ania sin nel 2006, vale a dire di “non fare nulla” con la negoziazione di primo livello, per rimandare il tutto al più complesso e vulnerabile tavolo di secondo livello con gli accordi tra compagnia e singolo gruppo agenti. Ecco perché occorre tralasciare i personalismi e trovare assieme, invece, i punti di contatto per poter presentare un accordo comune a tutela di tutta la nostra categoria e del suo futuro».

Fabio Sgroi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi qui l’articolo…