Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 18 December 2018

Scroll to top

Top

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Roberto Arena: CONSULENZA, AGENTI IN PRIMA LINEA

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Roberto Arena: CONSULENZA, AGENTI IN PRIMA LINEA

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Roberto Arena

CONSULENZA, AGENTI IN PRIMA LINEA

Cari colleghi,

da qualche tempo le notizie nel nostro settore sono incentrate sui nuovi regolamenti IVASS, emanati lo scorso 2 agosto, che recepiscono la Direttiva Europea sull’intermediazione assicurativa (IDD). Anche le associazioni di categoria, oltre che alcune direzioni delle Compagnie, hanno inviato copia dei regolamenti citati e una spiegazione degli stessi.

La nostra attività si trova quindi di fronte a un’altra trasformazione epocale, se in meglio, lo vedremo in futuro. Di certo quest’ulteriore normativa dimostra ancora una volta la volontà di garantire il consumatore dai distributori assicurativi e, pur condividendone il nobile obiettivo, appare quanto mai sconcertante l’evidenza che mostra un utente più simile a un incapace di intendere e di volere. Il legislatore si preoccupa molto di far sì che chi si approccia con il potenziale cliente, gli fornisca in via preventiva una serie infinita di informazioni ed effettui un’adeguata verifica dei bisogni, assumendosi la responsabilità poi di dichiarare che il prodotto offerto sia rispondente alle necessità del cliente. Non si capisce bene perché, se lo stesso cliente desidera acquistare un vestito o semplicemente un elettrodomestico o un altro bene possa semplicemente entrare in un negozio ed effettuare l’acquisto senza che il venditore gli faccia decine di domande e soprattutto gli faccia sottoscrivere moduli sulla trasparenza e l’adeguatezza del prodotto che gli interessa.

Perché mai il nostro settore è arrivato a tanto?

Forse perché alcuni distributori quali banche e varie società di servizi primari, come ad esempio energia elettrica o acqua potabile, hanno approfittato della buona fede di tanti utenti che ignari si sono ritrovati a loro insaputa polizze assicurative sui contratti di fornitura dei servizi? Forse perché le banche continuano imperterrite ad “obbligare” i clienti a sottoscrivere le polizze con loro, poiché diversamente i mutui non verrebbero erogati? Forse perché nascono come funghi comparatori di prezzi che confondono la clientela riducendo la polizza, anche quella per l’auto, a un prodotto simile ed equivalente? Forse perché anche altri competitors come Poste Italiane stanno approcciando questo mercato?

E questa normativa metterà fine a questi comportamenti? Tutelerà davvero gli utenti consumatori o sarà l’ennesima difficoltà burocratica per noi professionisti del settore?

Le domande sono molte. La risposta è solo una, forse, ossia dimostrare ancora una volta la nostra elevata professionalità, fornendo al cliente, quella consulenza che altri distributori, diversi dagli agenti e dai broker, difficilmente possono erogare. In questa fase diventa indispensabile comprendere bene da parte di tutti i colleghi che si può vincere la sfida se stiamo uniti e ciascuno si assume il suo pezzetto di responsabilità, partecipando anche alla vita della categoria.

Noi di ANAPA Rete ImpresAgenzia ci stiamo mettendo grande impegno, e il 14 novembre ci incontreremo a Roma nel secondo Congresso Nazionale. Confrontiamoci, vieni anche tu e contribuisci a far crescere l’associazione che si occupa di tutelare la nostra professione e i nostri diritti, confrontandosi costantemente con tutte le Istituzioni per far comprendere il valore della nostra categoria.

Ciascuno di noi in gruppo è più forte. Investi poche ore per garantirti un futuro.

Buona lettura!

Roberto Arena
Vice Presidente
ANAPA Rete ImpresAgenzia