Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 5 August 2021

Scroll to top

Top

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Paolo Iurasek “Parola d’ordine: semplificare!”

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Paolo Iurasek “Parola d’ordine: semplificare!”

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Paolo Iurasek

Parola d’ordine: semplificare!

 


Cari colleghi,

l’immagine di un contratto di assicurazione con codicilli scritti in minuscolo e visibili solo alla lente di ingrandimento, che tanto ha caratterizzato il luogo comune della nostra professione, pare giunta al tramonto.
Da un’iniziativa dell’Autorità di Vigilanza, maturata attraverso la gestione dei reclami dei clienti e grazie ad una proficua collaborazione con le associazioni di rappresentanza degli intermediari, dei consumatori e delle imprese, sono nate, con un’apposita “Lettera al Mercato” le “linee guida”  per contratti semplici e chiari.

L’obiettivo principale è rendere più fluida la lettura e la comprensione del contratto consentendo all’assicurato di meglio comprendere i propri diritti e fornendo una struttura “nuova”, più lineare e chiara. Come? Ad esempio eliminando la distinzione tra “condizioni generali” e “condizioni speciali” di polizza, vecchia e latrice di incomprensioni e conflitti, oppure dando una particolare evidenza grafica ai caratteri della scrittura e, soprattutto, semplificando la terminologia imponendo una corrispondenza tra il “titolo” di un articolo ed il suo contenuto ed evitando, in special modo i c.d. “tecnicismi collaterali”, vocaboli non specificatamente tecnico-giuridici il cui uso non sia necessario.

Un deciso sforzo per eliminare la diffidenza controproducente di un Paese che si affida in minima parte, rispetto all’Europa, a soluzioni assicurative in grado di risolvere adeguatamente le conseguenze di eventi economicamente sfavorevoli che possono compromettere bilanci aziendali e personali.

Uno strumento ulteriore nelle mani di intermediari professionisti che potranno utilizzare il nuovo schema contrattuale per ridurre ulteriormente le asimmetrie informative con l’assicurato e rendere “adulto” il rapporto con il cliente-consumatore, facendo crescere ulteriormente la fiducia in un assicuratore moderno ed in carne ed ossa.

Buona lettura!

Paolo Iurasek
Vice presidente
ANAPA Rete ImpresAgenzia