Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 18 October 2019

Scroll to top

Top

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Carlo Puglielli: GLI AGENTI DI ASSICURAZIONE ED IL SISTEMA DEL WELFARE

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Carlo Puglielli: GLI AGENTI DI ASSICURAZIONE ED IL SISTEMA DEL WELFARE

L’OPINIONE DELLA SETTIMANA di Carlo Puglielli

GLI AGENTI DI ASSICURAZIONE ED IL SISTEMA DEL WELFARE

Cari colleghi,

mai come oggi il tema del Welfare e della sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale sono oggetto di approfondimenti e valutazioni da parte della Pubblica Opinione. In una recente indagine conoscitiva alla Camera dei Deputati che vedeva coinvolti gli Operatori del Settore Sanitario Integrativo, si è approfondita l’opportunità del riordino, con particolare riferimento ai fondi sanitari integrativi in rapporto alle erogazioni ricomprese nel SSN e nei LEA. Premesso che la salute è un diritto universale, sancito dalla Costituzione, e come tale deve essere garantita a tutti, siamo consapevoli che il modello di sanità monolitico non regge più e che sia indispensabile intervenire.

Anche l’Europa ci raccomanda il miglioramento della governance dei sistemi di Welfare attraverso il rafforzamento della cooperazione tra le autorità incaricate della politica fiscale e sanitaria. Siamo inoltre consapevoli che il trend demografico mostra una società che invecchia e i cui costi sanitari sono in crescita, visto che tra il 2045 ed il 2050 l’Italia avrà il 34% della popolazione sopra il 65 anni. Senza tralasciare il fenomeno della spesa out of pocket o quello contrapposto della rinuncia alle cure.

La costruzione di un secondo pilastro sanitario e sociosanitario è diventata ormai ineludibile, occorre ridisegnare le attività connesse alla salute ed al benessere sociale con una spinta propulsiva verso l’integrazione dell’impresa privata o cooperativa e, dove già presente, rafforzare la collaborazione tra pubblico e privato in modo che il SSN possa avvalersi in determinati processi dell’apporto delle prestazioni integrabili. 

Posto tutto ciò credo che in questa situazione sia indispensabile che ci siano degli interlocutori validi e preparati con competenze specifiche, professionalità e organizzazione adeguata. Immaginare che la materia possa essere trattata come “commodity” potrebbe vanificare la necessità di intervenire in maniera corretta nella creazione del secondo pilastro della sanità. Per questo motivo si dovrebbe aprire il necessario spazio per attribuire agli agenti di assicurazioni ed agli altri intermediari qualificati il giusto ruolo e la giusta posizione in tale ambito: è assolutamente necessario, inoltre, che la nostra categoria sia coinvolta e partecipi alla creazione della nuova Authority dei fondi sanitari in via di costituzione.

Come ANAPA Rete ImpresAgenzia, da sempre attenti alle novità ed alle necessità degli agenti di assicurazione, siamo aperti a qualsiasi confronto per affrontare insieme questa prova.

Buona lettura!

Carlo Puglielli
Componente del Consiglio Direttivo
ANAPA Rete ImpresAgenzia

ASSINEWS
Assicuratori verso nuovo contratto


INSURANCE TRADE
Ania e agenti, si riapre il tavolo per l’Ana


INTERMEDIA CHANNEL
Rinnovo «ANA 2003», riparte ufficialmente il tavolo con l’ANIA


INTERMEDIA CHANNEL
Tappa in Sardegna per ANAPA on Tour


ASSINEWS
Nuova produzione vita a marzo: raccolta in crescita per tutti i canali


INTERMEDIA CHANNEL
Polizze Vita collettive in calo del 10% nel primo trimestre 2019


INSURANCE REVIEW
L’RC Auto del futuro


INSURANCE REVIEW
Agenzia digitale: dove eravamo rimasti?


ASSINEWS
World Insurance Report 2019: le assicurazioni devono rispondere ai bisogni dei clienti sui rischi…


ASSINEWS
Polizze e fondi: grandi patrimoni in cerca di sicurezza