Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 27 October 2020

Scroll to top

Top

Intermedia Channel: Fine corsa per il Fondo Pensione Agenti? Parte 1: Botta e Risposta tra SNA e commissario straordinario. – Parte 2: ANAPA e UNAPASS chiedono un referendum.

Nella giornata di oggi si attendevano le risposte di SNA ed UnipolSai relativamente al piano di riequilibrio del Fondo Pensione Agenti, dopo l’ulteriore finestra fissata dal Commissario straordinario Ermanno Martinetto conseguente alla risposta in merito alle osservazioni sollevate e alle richieste di chiarimenti.

Con una breve lettera inviata nella giornata di ieri, lo SNA sostiene come la risposta del Commissario non faccia che confermare quanto sostenuto dall’associzione di categoria guidata da Claudio Demozzi. Il Sindacato Nazionale evidenzia successivamente come, analizzando il mandato COVIP all’amministrazione straordinaria del Fondo “alla luce dei pareri tecnico legali acquisiti, risulta di tutta evidenza che il Suo non potrebbe che essere un auspicio affinché le parti sociali aderiscano (e non sottoscrivano) al piano di riequilibrio, ed in più in difetto indica possibili ulteriori provvedimenti dell’autorità di vigilanza per evitare il perdurare delle condizioni di squilibrio, e giammai minacce di liquidazione”. Come ultimo punto, l’associazione di categoria si sofferma sulla disamina dell’articolo 7 bis del Dlgs 252/2005: “corre l’obbligo precisare che il dettato normativo si riferisce esplicitamente ad una condizione di normale amministrazione non mai all’ipotesi di gestione straordinaria da parte dell’Organo di Vigilanza, il quale è chiamato ad intervenire in mancanza di accordo tra le Fonti Istitutive dopo la fase di mediazione, diversamente, non se ne renderebbe necessario l’intervento”. La replica del Commissario Martinetto evidenzia come nella lettera dello SNA non sia stata 02/10/2015 presa alcuna decisione in merito alla adesione o alla non adesione. La decisione delle Parti Sociali in merito al piano di riequilibrio, sottolinea però il Commissario straordinario del Fondo, “è stata esplicitamente richiesta dalla COVIP”. Nel caso in cui non intervengano ulteriori comunicazioni da parte dello SNA, il Commissario prenderà atto della non adesione del Sindacato Nazionale al piano di riequilibrio e riferirà alla COVIP “per i conseguenti e obbligatori provvedimenti di Legge”, aggiungendo, tra gli altri punti, che la mancata adesione “comporterebbe la perdita del contributo straordinario di Euro 20 milioni e del contributo aggiuntivo annuo di Euro 100 per Agente che le Compagnie andranno a versare nelle casse del Fondo in caso di adesione al piano di tutte le Parti sociali, elemento che è stato tenuto in debita considerazione – per i suoi effetti sulla posizione dei singoli iscritti – nella predisposizione del piano di riequilibrio”. Intermedia Channel SNA

Lettera sulla proposta definitiva del piano di riequilibrio del Fondo Pensione Agenti Fondo Pensione Agenti

Risposta del Commissario straordinario allo SNA

Alla luce del botta e risposta tra lo SNA ed il Commissario straordinario Ermanno Martinetto nella giornata in cui si attendeva una risposta definitiva da parte del Sindacato Nazionale guidato da Claudio Demozzi sul piano di riequilibrio del Fondo Pensione Agenti, i presidenti di ANAPA e UNAPASS, Vincenzo Cirasola e Massimo Congiu, scrivono al Commissario una lettera contenente una proposta che rappresenta “un estremo tentativo, a tutela dei nostri Associati e di tutti gli Agenti di Assicurazione, attivi e pensionati, per evitare conseguenze gravi e irrimediabili per il Fondo Pensione Agenti e per ogni singolo aderente”.

Cirasola e Congiu sottopongono quindi all’attenzione del Commissario straordinario e del Consiglio di Sorveglianza del Fondo la possibilità “di far esercitare agli aderenti al Fondo, sia pensionati che attivi, la facoltà di esprimersi a mezzo di un ‘Referendum’ da attuarsi eventualmente anche a mezzo di Posta Elettronica Certificata”, considerato che “il Sindacato Nazionale Agenti ha rifiutato ostinatamente ed irresponsabilmente ogni possibile soluzione condivisa e che tra gli aderenti al FPA oltre il 50% non risulta iscritta ad alcuna Associazione di Rappresentanza degli Intermediari”. “Il database e gli strumenti in possesso degli uffici del FPA – evidenziano inoltre i presidenti di ANAPA e UNAPASS – renderebbero realizzabile questa opzione in tempi relativamente brevi”.

Intermedia Channel

Lettera congiunta ANAPA/UNAPASS al Commissario straordinario e al Consiglio di Sorveglianza del Fondo Pensione Agenti

Leggi qui l’articolo…parte uno…

Leggi qui l’articolo…parte due…