Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 16 September 2021

Scroll to top

Top

Editoriale e rassegna stampa settimanale n. 37 del 16/12/2016 di ANAPA Rete ImpresAgenzia

Editoriale e rassegna stampa settimanale n. 37 del 16/12/2016 di ANAPA Rete ImpresAgenzia

IL CANTO DELLE SIRENE STA STONANDO

Cari colleghi,

mi piacerebbe, pur rendendomi conto dell’implicita vena masochistica insita in questo desiderio, spendere ancora due parole sul Fondo Pensione, “history” i cui protagonisti ad oggi noti sono facilmente abbinabili ai più famosi personaggi di qualche goliardico fumetto.

Mi piacerebbe perché la voglia di fare chiarezza, attribuire le cause di un tracollo apparente, spiegare, ad esempio, in modo chiaro e trasparente ad un giovane collega, perché la vittima non può essere anche il carnefice, non pare bastare mai.

Mi piacerebbe appunto, ma forse servirebbe solo a placare una forma di rabbia personale, che non è la mission di chi rappresenta una categoria, mission che peraltro ANAPA Rete ImpresAgenzia ha condotto sin qui in modo che io ritengo serio, fornendo, per quanto fosse possibile, in modo chiaro tutte le informazioni utili ai professionisti per compiere una scelta consapevole.

Oggi sappiamo che non era ANAPA che allarmava i colleghi sul Fondo Pensione, così come non è ANAPA che ha mai allungato a qualcuno la caramellina per la sottoscrizione di un incommentabile CCNL, vuoto si di arretrati (forse), ma anche di contenuti.
Seriamente invece, a piccoli passi, il tanto vituperato CCNL ANAPA fornisce valore aggiunto a chi lo applica.
Un esempio lampante è l’Enbass. Un Organismo paritetico Nazionale a tutela si dei lavoratori, ma anche a supporto degli Agenti, che grazie all’attivazione della cassa malattia consente il rimborso delle assenze degli impiegati, di cui mai gli agenti di assicurazione avevano potuto beneficiare sino ad un anno fa. Inoltre la possibilità di estendere a condizioni particolari la copertura malattia a familiari di impiegati e agenti e lo studio per applicazione di ulteriori importanti prestazioni, sono altri vantaggi.

Fortunatamente migliaia di colleghi non hanno dato ascolto alle sirene, stonate e fuori tempo, beneficiando di servizi di reale valore.
E le sirene, se non ascoltate, danno segni di nervosismo e isteria.
Leggiamo in questi giorni il solito corollario di notizie false e tendenziose, a commento di un già di per se’ deprecabile ed ennesimo attacco mediatico alla nostra Associazione.

In particolare si commenta una causa civile promossa contro Enbass da parte di Sna, sostenendo che:

– Si debba difendere: falso, ANAPA è l’unica a non essere convenuta in giudizio, semmai interviene per evitare il depauperamento delle risorse dell’Ente;
– Che in questa difesa si sarebbe sostenuti dai legali di Cgil, Cisl e Uil: falso, e comunque tra i componenti dell’Assemblea dell’Enbass, come è noto, compaiono anche le 4 sigle sindacali.
– Che il numero degli iscritti ANAPA Rete ImpresAgenzia sarebbe un quarto del numero reale: ovviamente falso.      

Se è vero, come è vero, che la mission di ANAPA è quella di rimettere al centro del dibattito politico e del mercato assicurativo il ruolo e il valore dell’agente di assicurazioni, mi piace rimarcare il valore che il nostro CCNL dei dipendenti di agenzia ha assunto in questo ambito.

Avevamo sostenuto, nel novembre del 2014, che il rinnovo, raggiunto faticosamente e dopo molti mesi di trattativa, avrebbe costituito una base su cui ripensare e ammodernare sia i modelli di relazione con le associazioni sindacali, sia la nostra attenzione ai temi di attualità che impattano sulla gestione delle risorse umane. Quelle stesse risorse con le quali pur dovendo concordare il perimetro della nostra e della loro azione, non consideriamo controparti ma collaboratori.

Ancora adesso siamo convinti della bontà di quella trattativa e dei principi che l’hanno ispirata e con la stessa serietà di qualche anno fa, ci siamo seduti al tavolo per rinnovare un contratto che va ammodernato in coerenza con il mercato del lavoro di questi anni, ma senza calpestare nessuno, senza false illusioni, con la stessa coerenza che ci ha consentito di arrivare sino ad oggi senza dover contare una sola vertenza, a differenza di taluni, sommersi di vertenze vinte….ma non da loro.

Buona lettura!

Federico Serrao
Componente di Giunta Esecutiva Nazionale