Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 30 September 2020

Scroll to top

Top

Editoriale e rassegna stampa settimanale n. 10 del 24/03/2017 di ANAPA Rete ImpresAgenzia

Editoriale e rassegna stampa settimanale n. 10 del 24/03/2017 di ANAPA Rete ImpresAgenzia
QUALE FUTURO FUTURIBILE? SOLO IPOTESI O… REALTÀ?

Cari colleghi,

nell’ultimo periodo, sempre con maggior frequenza, si leggono articoli di giornali sui tentativi da parte delle imprese assicurative di introdurre i “robot“ in sostituzione dell’uomo per alcune tipologie di attività!

Dopo le compagnie americane, adesso è il colosso britannico AVIVA, tramite un sondaggio interno tra i suoi 16.000 dipendenti, a tentare questa strada, come riporta l’articolo in primo piano sulla rassegna stampa di oggi.

Gli esperti dicono che l’Intelligenza Artificiale nei prossimi anni, dopo aver sostituito migliaia di lavoratori nel settore manifatturiero e automobilistico, potrebbe “spingere sull’orlo dell’estinzione” intere professioni.

Nell’industria assicurativa e finanziaria, secondo un report di McKinsey, il 43% delle attività oggi svolte dagli “umani” potrebbe benissimo essere sostituito dall’automazione!

Addirittura in Gran Bretagna, il Governatore della Bank of England, avverte che nei prossimi anni quasi la metà della forza lavoro potrebbe essere benissimo sostituita dai robot!

Il Governo Britannico ha messo a disposizione delle Università ben 17 milioni di sterline da dedicare alla ricerca sull’intelligenza artificiale. E gli esseri umani che lavori andranno a fare?
La popolazione mondiale è in costate crescita, la disoccupazione nel mondo occidentale ai massimi livelli storici.

Personalmente credo che la razza umana avrà, come sempre è accaduto nei secoli, la capacità di evolversi e trovare altri modi “per rendersi utile e fare business”; per quanto riguarda la nostra attività invece, gli stessi esperti dicono che i ruoli di relationship rimarranno ad appannaggio degli esseri umani, anche perché stipulare un contratto che tuteli il futuro di un’azienda, persona o famiglia, con una stretta di mano “meccanica” lo vedo assolutamente impossibile da realizzarsi, salvo che anche i robot non possano diventare potenziali clienti, in tal caso la mano gliela daremo volentieri!!

Buona lettura!

Michele Poccianti
Segretario Generale