Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 17 February 2019

Scroll to top

Top

ANAPA Rete ImpresAgenzia, è tempo di progettare il futuro

ANAPA Rete ImpresAgenzia, è tempo di progettare il futuro
ANAPA Rete ImpresAgenzia, è tempo di progettare il futuro

Il 7 e 8 febbraio prossimo si svolgerà a Roma in forma congiunta la prima riunione del 2019 della Giunta Esecutiva Nazionale e del Consiglio direttivo dell’Associazione di categoria guidata da Vincenzo Cirasola. In questa “due giorni romana” ci sarà anche un workshop formativo organizzato da E.N.B.As.s, “per evidenziare il ruolo importante del primo ente bilaterale degli agenti di assicurazione e l’applicazione del CCNL Dipendenti siglato da ANAPA, che è stato confermato anche dalla Magistratura, essere quello di riferimento del settore”. Saranno analizzati anche “i risultati positivi sia in termini di aumento del numero degli iscritti rispetto all’anno passato, sia le numerose conferme del buon lavoro svolto fino ad oggi a tutela della categoria”. I dirigenti di ANAPA si confronteranno inoltre sulle azioni pragmatiche da effettuare per il 2019

Prime riunioni 2019 per ANAPA Rete ImpresAgenzia: il 7 ed 8 febbraio prossimo si svolgerà infatti a Roma il meeting congiunto della Giunta Esecutiva Nazionale e del Consiglio direttivo dell’Associazione di categoria degli agenti professionisti di assicurazione guidata da Vincenzo Cirasola.

I lavori saranno preceduti dall’incontro organizzato da E.N.B.Ass. e rivolto ai presidenti regionali. La riunione dell’Ente Bilaterale sarà aperta dalla relazione della Giunta Esecutiva Nazionale di ANAPA, a seguito della quale si aprirà un dibattito generale sui principali temi che interessano la categoria, come le recenti novità normative. Grande attenzione, spiegano dall’associazione, “sarà riservata al tema del rinnovo dell’accordo ANA 2003, per il quale ANAPA, anche in sede congressuale, ha chiesto ad ANIA, nella persona del suo presidente Maria Bianca Farina, di aprire immediatamente un tavolo di confronto per arrivare ad una soluzione in tempi rapidi”. Non mancherà ad ogni modo il confronto “su tutti i più importanti temi caldi del momento e su come meglio organizzare la campagna iscrizioni 2019 su tutto il territorio nazionale”.

Alla due giorni sarà presente anche Piergiorgio Pistone, presidente di E.N.B.Ass: sarà l’occasione per fare il punto, insieme ai vertici di ANAPA, sui servizi offerti e sarà approfondito il tema del welfare previsto per i dipendenti delle agenzie di assicurazioni. In merito al CCNL, “saranno inoltre analizzate sul piano giuridico e politico le recenti sentenze emesse dai tribunali di Genova e di Forlì”, nelle quali – evidenziano dall’Associazione – “il giudice, di fatto, conferma che il contratto siglato da ANAPA con le OO.SS più rappresentative è quello di riferimento per il settore, che mette al sicuro chi lo applica dalle numerose vertenze in corso, che si concludono in via transattiva o giudiziaria, purtroppo, col pagamento di onerose sanzioni a carico degli agenti, per le quali ognuno potrà valutare liberamente le eventuali responsabilità, politiche e giuridiche, derivanti da chi si è dimostrato negligente nell’informare i propri iscritti che, oggi, si trovano a subire le conseguenze negative di siffatto atteggiamento”.

«Non posso che essere felice del trend positivo delle iscrizioni alla nostra associazione. Ricordo, a tal proposito a tutti i colleghi l’importanza della partecipazione e del confronto e riconfermo l’invito, per chi non l’avesse ancora fatto, ad aderire ad ANAPA, per darci ancora più forza e peso nelle battaglie che dovremo affrontare nei prossimi mesi a tutela di tutti gli agenti di assicurazione – ha sottolineato Cirasola –. Per quanto riguarda le recenti sentenze sul CCNL, sono molto solidale con i colleghi che hanno subito le sanzioni e mi rammarica, invece, che, stando a quanto riportato nei documenti della sentenza, lo SNA abbia consigliato ai suoi iscritti di mantenere una condotta non conforme alle chiare indicazioni legislative, mettendo a rischio gli agenti, e rendendoli soggetti a verifica e al pagamento di ingenti somme, compreso gli arretrati».

Intermedia Channel