Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ANAPA | 18 June 2019

Scroll to top

Top

Anapa intensifica i rapporti istituzionali

Anapa intensifica i rapporti istituzionali

Al centro degli incontri il rinnovo dell’accordo nazionale e le iniziative a favore della categoria

18/12/2018👤Autore: Redazione Insurance Connect

Anapa Rete ImpresAgenzia continua a lavorare per il rinnovo dell’accordo nazionale con le imprese. Per farlo, rinsalda i legami istituzionali con la politica e le parti sociali: l’associazione è stata ricevuta con una delegazione composta dal presidente Vincenzo Cirasola, dal vice presidente Roberto Arena e dal delegato Carlo Puglielli prima a Palazzo Madama con il vice presidente del Senato, Ignazio La Russa, e il senatore Gaetano Nastri, entrambi di Fratelli d’Italia e poi a Montecitorio con l’onorevole Giuseppe Brescia, del Movimento 5 Stelle. L’associazione ha poi incontrato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e successivamente, nella sede del ministero per lo Sviluppo economico il viceministro Dario Galli, della Lega. 
L’obiettivo primario di Anapa, ribadiscono i vertici, è aprire “al più presto un tavolo di concertazione con tutte le parti in causa” per rinegoziare il rinnovo dell’Ana 2003, scaduto nel 2006. L’associazione punta soprattutto sulla riforma dell’istituto della rivalsa, definito obsoleto e “basato su criteri che non tengono più conto dell’effettiva redditività del portafoglio alla luce dell’introduzione delle due leggi Bersani”, e sulla contribuzione della quota a carico delle imprese al Fondo pensione agenti, ferma ai valori del 2003. 
Anapa vuole intervenire anche sugli scenari possibili del disegno di legge presentato dal senatore Andrea Bertoldi (FdI), privilegiando “una via più pragmatica, quale quella intrapresa del sollecito ad Ania, per stabilire un nuovo accordo collettivo di primo livello che costituisca un quadro di riferimento per la categoria, nel pieno rispetto della tutela del consumatore, degli obiettivi di piena e libera concorrenza nel settore assicurativo e in armonia con i principi comunitari”, ha aggiunto Cirasola, in una nota. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA